NON SARAI PIU' SOLO (dalla morte alla VITA!)

https://www.facebook.com/events/1409385019297056/?ref=73&source=1 - NON SARAI PIU' SOLO...

https://www.facebook.com/events/1409385019297056/?ref=73&source=1
martedì 31.12.2019
Fino 3:00
https://www.facebook.com/events/1409385019297056/?ref=73&source=1
Italy
1072 Partecipante
Questa è una piccola associazione che si prefigge come scopo principale di operare in difesa degli animali, in particolare dei cani.
Il nostro obiettivo in questo momento è quello di garantire la sopravvivenza e dare una possibilità di vita a cani che hanno subito o stanno subendo la “violenza fisica e psicologica delle perreras spagnole”.
Ma che cosa è una perrera ********?
La perrera non è altro che un canile dove vengono portati i cani che non hanno un padrone, siano cani accalappiati in strada, che cani ceduti dal proprietario che non vuole più occuparsene.
I cani in perrera hanno vita breve…per loro, a seconda di alcuni fattori da valutare (cessione da parte del proprietario, randagismo, presenza o meno di un chip impiantato, condizioni di salute, razza di appartenenza, numero di cani presenti, perrera ove vengono detenuti, ecc.) viene fissata una data per la soppressione con una scadenza che varia da un minimo di 10 giorni ad un massimo non definibile di giorni, anche perché spesso la morte sopraggiunge prima per stenti o malattia.
Una volta che un cane entra in lista di soppressione, viene considerato già morto. Gli viene negato sia cibo che acqua. Poi arriva il giorno della scadenza. Mentre si avviano verso la camera a gas o l’ambulatorio del veterinario, percepiscono l’odore della morte e piangono e cercano di ribellarsi, ma ormai per loro non c’è scampo.
La soppressione avviene nei modi più cruenti. Possono essere soppressi con iniezioni di sostanze velenose senza che prima venga somministrata alcuna anestesia per rendere la morte indolore, oppure gassati con un paralizzante neuromuscolare. Dopo vengono cremati…il più delle volte ancora vivi. Nelle perreras vige la “NON REGOLA”, specialmente nelle perreras che non sono comunali. Li quello che conta di più è il guadagno e quindi si risparmia su tutto…la soluzione velenosa iniettata è spesso allungata con acqua, provocando un’agonia più lunga prima cheper i cani la morte sopraggiunga; il paralizzante viene usato in quantità minore da quello previsto con la conseguenza che molti cani sono solo intontiti quando vengono buttati nel fuoco per essere cremati.
Le perreras sono paragonabili ai peggiori canili lager italiani, con un’unica differenza: in Italia esistono leggi che ci consentono di denunciare la violenza sugli animali. Là, tutto questo è permesso, e anzi, per questi stermini si fanno scudo con le leggi contro il randagismo vigenti attualmente nel paese.

AI CANI DELLE PERRERAS VENGONO CHIUSI GLI OCCHI PER SEMPRE, PERO’ E’ ARRIVATO IL MOMENTO CHE TU APRA I TUOI.

Se vuoi aiutarli dacci una mano in questa nostra piccola battaglia sostenendo la nostra associazione.

DONAZIONI:


Mostra di più
NON SARAI PIU' SOLO Associazione no profit
ViaCarlo Del Prete, 80 - 50127 FIRENZE
C.F. 91134720159

Paypal nonsaraipiusolo@gmail.com

Bonifico intestato a:
NON SARAI PIU' SOLO
iban IT02V0503433460000000001272
swift BAPPIT21M68
Banco Popolare - Fil. di Nova Mianese


POSTEPAY INTESTATA A :
Gori Silvia
numero 5333171055997346
(Il codice fiscale sarà fornito dietro richiesta. Per i versamenti postepay dare sempre conferma con messaggio su messangers)
Pop Title
Pop TextPop Button1Pop Button2

Mostra un po ' di amore .

Dacci piace !

Grazie .

Come ogni vogliono help molto.

Grazie .